Sinodo, Roma accoglie i giovani italiani

Sinodo, Roma accoglie i giovani italiani

L'incontro dei ragazzi con Francesco l'11 e il 12 agosto. L'appello del Vicario all'accoglienza, rivolto a parroci e superiori. Il pellegrinaggio paolino dei romani.
15 Gennaio 2018 Giovani

L’incontro dei giovani italiani a Roma con il Papa l’11 e 12 agosto in vista del Sinodo dedicato proprio alle nuove generazioni, un pellegrinaggio paolino dei giovani romani, un appello all’accoglienza rivolto a parrocchie e istituti di vita consacrata: c’è tutto questo nella lettera che il vicario generale della diocesi, l’arcivescovo Angelo De Donatis, ha indirizzato ai parroci e a superiori e superiore degli istituti di vita consacrata verso l’assemblea sinodale, in programma dal 3 al 28 ottobre, sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.

«Il nuovo anno – scrive De Donatis – vedrà il cuore della Chiesa impegnato nell’attenzione alla cura dei ragazzi e dei giovani. Tutti conosciamo la passione e la sfida di accompagnare le nuove generazioni e percepiamo l’impagabile onore di svelare a ogni ragazzo e ragazza la bellezza di un’amicizia stabile, sicura, affidabile con il Signore! Non dobbiamo cadere però nell’errore che l’attenzione ai giovani sia esclusiva di pochi, degli “addetti ai lavori”, ma è sempre più urgente far crescere l’attenzione corale e materna della comunità verso le nuove generazioni». Il Sinodo, sottolinea il vicario del Papa, «diventa così una provocazione a non metterci subito nell’opera di un incremento d’iniziative ma di un discernimento comunitario che possa aiutare ogni realtà ecclesiale a sentire l’affascinante responsabilità di essere madre verso gli adolescenti e i giovani».

De Donatis incoraggia il lavoro formativo avviato nelle prefetture dal Servizio diocesano per la pastorale giovanile e anticipa che in Quaresima sarà fornito «qualche aiuto perché le comunità possano incontrarsi e crescere». Momento clou del cammino pre–sinodale per tutti i giovani italiani sarà l’incontro con Papa Francesco in programma l’11 e 12 agosto proprio a Roma «per pregare per il Sinodo ormai alle porte. È la prima volta che il nostro vescovo incontra insieme i giovani italiani – scrive De Donatis -. La Cei sta curando la preparazione di questo momento così significativo per tutta la Chiesa italiana che troverà il suo inizio nella Veglia del sabato 11 sera al Circo Massimo e si concluderà con la Messa dei giovani italiani in piazza San Pietro nella mattina di domenica 12 agosto».

Ogni diocesi italiana farà precedere l’appuntamento da un pellegrinaggio diocesano che valorizzi i patroni e i santuari di ogni territorio. «Sarà bello – osserva il vicario di Roma – vedere una nazione che diventerà testimone del passo veloce di molti giovani che l’attraverseranno e s’incroceranno in un’esperienza di condivisione, di fatica, di comunione e di preghiera perché nella Chiesa il loro protagonismo non sia un slogan ma una realtà umile e feriale». L’iniziativa che la diocesi di Roma proporrà ai suoi giovani sarà un pellegrinaggio nel solco dell’apostolo Paolo. Dal 5 al 9 agosto, con partenza da Pozzuoli e arrivo alla tomba di San Paolo, percorrendo alcuni tratti della Via Appia. «Si vivrà di fatto – spiega De Donatis – un ritiro itinerante sulla figura dell’Apostolo. Il pellegrinaggio, con zaino e sacco a pelo, verrà ad arricchire la proposta estiva verso i ragazzi che prevede in luglio anche i campi diocesani per gli adolescenti. I giovani concluderanno il pellegrinaggio con il servizio e l’accoglienza ai giovani italiani in arrivo nelle nostre città».

Proprio in tema di accoglienza, ecco l’appello del vicario generale a parroci e superiori e superiore di istituti ad aprire le porte ai «gruppi italiani più lontani geograficamente che hanno necessità di essere a Roma dal 10 sera. Ti chiedo di essere generoso nell’accoglienza e di dare testimonianza della nostra ospitalità e carità verso tanti ragazzi per condividere con loro le primizie dei loro pellegrinaggi! L’accoglienza sia un segno della nostra generosa partecipazione al cammino sinodale e della nostra collaborazione al primo incontro di Papa Francesco con i giovani italiani».

Fonte: romasette.it

Ufficio per la Pastorale Giovanile
della Diocesi di Roma

Piazza Giovanni Paolo II, 6 - 00184 Roma
06 69886447
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Iscriviti alla Newsletter

Copyright 2018 - Tutti i diritti riservati - Powered by Nova Opera

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta